Genesi – Luciano Manicardi – L'intruso #2

  •  
  • 34
  • 2
  • 1
  • Italian 
Oct 26, 2019 18:50 Genesi
Comprai un piccolo binoccolo e cercai la sera stessa un buon punto d’ossevazione. Di fronte al suo palazzo c’e n'era un altro ancora più alto. Citofonai a casa e qualcuno mi aprì. Salii le scale. La porta che dava sulla terrazza del tetto era aperta. Appoggiai i gomiti al cornicione, puntando il binocolo diritto al suo appartamento. Le luci erano spente. La luce della luna era sufficiente per vedere ogni cosa. Si stavano baciando. Lui la spinse sul letto slacciandole il reggiseno. Rimasi a guardarli incapace di muovermi, finché non si addormentarono. Tornai a casa confuso che altro. Cosa ne avrei fatto di lei.

I giorni seguenti mi appostai in quello stesso punto per ore. Mi annotai su un piccolo quaderno ogni cosa: orari, spostamenti, abitudini. Era una sensazione strana. Starmene lì al riparo, (???) a segnarmi nel dettaglio la vita di uno sconosciuto. Stavamo diventando intimi...

Quel quadernetto e ora gli atti del processo. Lo usano per definirmi un freddo calcolatore. Lo usano per definirmi spietato. Non potrebbero sbagliare di più. Quel quadernetto è un atto d’amore. Per questo non ho potuto bruciarlo dopo. Era la vita di un uomo, il suo epitaffio perfetto. Ed era mio.

https://youtu.be/Sro6a-ERttM?list=PL1C24C85A5A2C2FCC&t=132